Cerco l’anima gemella: chiedo troppo?

poster93“Allora prof.. come potrei incominciare.. Mi sono fidanzato con una ragazza più piccola, carina e graziosa. Il fatto è che lei non sa darmi l’affetto che io vorrei e che mi serve, perché io, prof, sono una persona profonda, un tenerone (anche se non sembra)… una persona che dà tanto affetto e ha bisogno di riceverlo.

Lei non è di quelle con cui fai discorsi profondi e belli, una di quelle romantiche, con l’amore che sprizza da ogni poro… No. Lei è l’opposto: è la tipa che non ti scrive “ti amo” e robe del genere. Però ci sto, non si sa come.

Ora, però, c’è una ragazza che si è innamorata di me.

Beh, io all’inizio, quando ho saputo che le piacevo, ho pensato fosse solo una cotta, ma ora so che mi ama sul serio. Una ragazza si è innamorata pazzamente di me! Una ragazza che so che potrebbe piacermi tanto, ma che non mi convince del tutto… potrei farla soffrire. Lei prova amore sincero, amore vero per me!

So che potrebbe farmi felice solo per questo. Cioè, io sono tanto felice che ci sia una persona che mi vuole così bene al punto di amarmi. E’ tanto bello sentirsi amati. Io, prof, starei con lei solo per renderla felice, solo perché se lo merita, solo perché la vorrei far star bene.. perché tante volte l’ho vista piangere alle feste per questo… Il problema prof è che non provo ciò che lei prova per me e quindi la farei solo star più male, solo perché la farei illudere di più.

Quindi: da una parte c’è la mia ragazza, che già so non saprà darmi l’amore che cerco; dall’altra parte c’è questa ragazza che già so che potrebbe darmi l’amore che vorrei, ma so che io non potrei darglielo…

Quindi resta solo da cercare e trovare “la ragazza che vorrei”.

So che ci sbatterò il muso e non la troverò facilmente. Però volevo anche farle sapere che non tutti i ragazzi sono stronzi di natura e pronti ad approfittare di qualsiasi situazione; volevo che sapesse che io non lo sono

vampamoreCaro Alessandro, ho volutamente messo in rete la tua lettera “quasi” per intero. E’ molto bella perché è un bel guazzabuglio (almeno in apparenza). Ma se poco poco si va più in profondità, vi si scorge il nucleo dell’anima di ogni creatura umana: amore cercasi!

Potremmo anche scherzarci su ciò che hai scritto, per sdrammatizzare un po’.

Lucchetti_fullA chi non è mai capitata questa storia: Berenice ama Richetto ma Richetto ama Rosamunda. Anzi: Richetto ama solo un po’ Rosamunda perché quest’ultima è infantile e pure un po’ “freddina”. E con l’amore profondo di Berenice alle costole, Richetto si sente bene. A chi non fa piacere sentirsi amati? Ma siccome Richetto ha un cuore ed una coscienza, si chiede:”Mo’ che faccio? Mi butto su Berenice che darebbe la vita per me (anche se io non credo lo farei per lei) o continuo con Rosamunda (che mi piace ma non è la donna che vorrei?)”

amare-2

Ora io non sono qui per darti consigli (anche perché tu mi hai scritto principalmente per farmi conoscere il tuo lato più sensibile ed onesto) però certo che…ti dico la verità: io non scommetterei su nessuna delle due storie. Proprio perché il tuo lato più “sensibile ed onesto” (che avevo già piacevolmente intuito prima di questa tua lettera) non ti farà sentire soddisfatto di un rapporto strapieno di compromessi.

 

anime-fiamme-gemelle

 

Tutta la tua lettera è permeata di un unico desiderio: “Vorrei trovare la mia anima gemella perché ho bisogno di amore!” Che bella cosa che tu lo dica! Che tu lo scriva! L’anima gemella: il sogno di tutti.

 

 

Quando ero piccolina conoscevo una signora che metteva una goccia d’olio in un gocce-di-mercuriobicchiere d’acqua. L’hai mai fatto? Per quanto agiterai il bicchiere, olio ed acqua rimarranno sempre separati. Prendi invece due goccioline di mercurio; appena si avvicineranno un po’, la forza di coesione farà sì che si attraggano fino a fondersi una nell’altra. Ecco: ognuno di noi è alla ricerca della “sua” goccia di mercurio, per provare quella misteriosa alchimia che unisce due anime in un’affinità perfetta.

p78456379

 

E l’affinità non è data dagli stessi gusti od interessi, anzi. Spesso ci si trova di fronte ad una persona che ci sorprende, ci spiazza e che non è messa lì per farci da stampella per le nostre mancanze psicologiche. Eppure queste differenze suscitano ugualmente un’affinità “immediata, profonda ed antica; come se ci si conoscesse da sempre.

E’ una sintonia fatta di corrispondenze segrete e di sguardi complici che non hanno niente a che fare con la dipendenza o l’ossessione, ma anzi, stimola la libertà.

Anima-Gemella-e-lArmonia-nella-Coppia-come-si-crea-2

 

“L’amore è una danza in cui i ballerini non devono compiere per forza gli stessi passi, però li devono compiere insieme. Se uno si ferma e l’altro continua a ballare, la coppia si pesta i piedi e alla fine si stacca” scrive Massimo Gramellini.

Ed ha ragione!

Per questo l’anima gemella non si accorda con le scelte da “ultima spiaggia” (dove in genere si cade dalla padella alla brace) o con le scelte occasionali (dove si rifugge l’impegno per accaparrarsi solo il facile e provvisorio presente).

E allora con che si accorda? Ecco: è qui che io mi fermo sempre. Non riesco a trovare una legge universale che mi chiarisca COME poterla trovare. Mi sembra di entrare in un mistero più grande di me, ma che pure esiste. Intuisco che non ci sono leggi universali perché ogni coppia che si forma su questa terra, è una coppia unica. La sua storia ha il marchio “original” sul suo cammino.

Anima-Gemella-e-lArmonia-nella-Coppia-come-si-crea-2Tante volte mi chiedo: “Dio, ha per ciascuno di noi una persona specifica da farci sposare? Io mi sono incontrata con mio marito per una serie di circostanze casuali o per un progetto eterno che da sempre c’era?”

Lo so, non dovrei impelagarmi in questi circuiti mentali, ma è più forte di me.

faccina-confusa-300x295

 

Da qualche parte, c’è la tua anima gemella che, prima o poi incontrerai?

Dio la conosce?

Lui sta lavorando perché vi incontriate?

Quanto c’è di casuale in una coppia e quanto di progettato e desiderato da Dio?

 

Feto-vistaC’è una frase della Bibbia che mi sono imparata a memoria per quante volte l’ho letta: “Prima che io ti avessi formato nel grembo di tua madre, io ti ho conosciuto; prima che tu uscissi dal suo grembo, io ti ho consacrato e ti ho costituito profeta delle nazioni” (Geremia 1:5). Geremia è giovane e si sente inadatto a fare una cosa che Dio gli sta chiedendo. Allora viene incoraggiato con queste parole, dal Signore dell’universo.

Dio conosce tutto di noi, prima ancora della nostra nascita.

tramonto-ragazza-preghieraIl Padre di tutti conosce il numero dei capelli che ogni giorno osserviamo allo specchio: “Quanto a voi, perfino i capelli del vostro capo sono tutti contati; non abbiate dunque timore”(Matteo 10:30). Il creatore di ogni storia umana ci incoraggia pure a darGli fiducia perché Lui ne sa più di noi ed è felice di spianarci la strada affinché noi realizziamo i nostri desideri di felicità (e c’è qualcosa di più bello che desiderare l’incontro con l’anima gemella?): Confida nel Signore con tutto il cuore e non ti appoggiare sul tuo discernimento. Riconoscilo in tutte le tue vie ed egli appianerà i tuoi sentieri” (Proverbi 3:5-6).

img_3285Ed i piani di Dio sono sempre il “massimo”! Non si accontenta di cosucole banali per noi, ma ci vuole al top della felicità. E’ un Dio che la sa lunga: lunghissima! Il suo piano più sciocco è di gran lunga più saggio di qualsiasi piano possa scaturire da una mente umana: poiché la pazzia di Dio è più savia degli uomini, e la debolezza di Dio è più forte degli uomini!” (1Corinzi 1,25).

E quando leggo questa frase, penso: “Se i suoi piani sono davvero così belli e saggi, non credo lasci che un essere umano, con la sua mente limitata, possa rovinare il disegno che Lui ha in mente. Ti pare che Lui possa farsi stravolgere i piani da qualche limitata mente umana?” Grazie a Dio…no! Saremmo rovinati.

sunset-boyE che piano avrà su di te, Alessandro?

Se tu desideri tanto incontrare la donna della tua vita, perché non prendi l’abitudine di chiederglielo?

Vivi con la tua testa, scegli con il tuo cuore, cammina con Dio.

Tante volte mi chiedono: “ma perché tu credi in Dio? Io rispondo spesso: “Perché mi piace vincere!” E incontrare l’anima gemella è vincere miliardi di emozioni di felicità.

Quando noi decidiamo di seguire Dio chiedendoGli aiuto, Lui mette certamente sul nostro cammino le persone e le situazioni giuste per guidarci.

coppia-felice-sulla-spiaggia-al-tramontoParliamoci chiaro: non è che ti sto dicendo di metterti ora, alla tua età, con la ragazza con cui ti sposerai! La tua è l’età delle “prove di amore”, degli errori che ci fanno maturare, delle scelte e riscelte… ma anche le “prove” devono essere fatte con impegno, altrimenti lo spettacolo finale viene una schifezza.

E non c’è miglior Regista di Dio per fare uno spettacolo di successo.

sezionefidanzatiChe peccato che molti releghino Dio solo nelle sagrestie o nei posti ufficialmente religiosi. Non c’hanno capito niente! Dio è nella nostra vita e sa quel che fa. Metterlo come tuo alleato in questa ricerca, mi sembra una cosa saggia ed intelligente.

Ora a te la scelta. 

P.S. Per scrivere questa mia risposta ho ripensato alla mia esperienza personale, perché non volevo rifilarti risposte preconfezionate. E posso dire con certezza, che Dio sa quel che fa. Ho le prove.

P.S. del P.S. Ovviamente, l’amore va coltivato (non vorrei fomentare illusioni alla Disney)…ma questo è un altro discorso.

 

Chi desidera essere avvisato su Facebook dei nuovi post che si mettono in questo Blog, può mettere MI PIACE nella pagina  IN TE MI RIFUGIO https://www.facebook.com/intemirifugio

2 pensieri su “Cerco l’anima gemella: chiedo troppo?”

Lascia un commento