Anche dovessi essere nera come la pece …

Dunque Signore, io sono una pecora sui prati della vita
e Tu sei il Pastore che mi guarda, mi ama
e mi prende sulle sue spalle nel caso io non ce la facessi più.
Dunque Gesù, io sono patrimonio del tuo cuore e nessun lupo potrà mai sbranarmi.
Potrà avvicinarsi, mettermi paura, minacciarmi, farmi sentire un nulla.
Potrà tentare di convincermi che Tu sei affaccendato con altre pecore migliori di me;
pecore più brave che meritano il Tuo abbraccio.
Potrà farmi vedere con ansia tutti i possibili deserti che potrei attraversare
e potrà persino dirmi che io non merito niente perché troppi sbagli hanno macchiato il mio manto.
Ma non potrà mai togliermi dal tuo Amore per me.
Potrei essere io a pensarlo, pecora fragile e mai convinta di Te.
Ma non Tu, pastore amante di ogni esile mia mossa.❤????????

Continua a leggere Anche dovessi essere nera come la pece …

Tu mi vuoi felice

“…il Signore tuo Dio che ti ha fatto uscire dal paese d’Egitto…

che ti ha condotto per questo deserto grande e spaventoso…

che ha fatto sgorgare per te l’acqua dalla roccia durissima…

per farti felice nel tuo avvenire”

(Deuteronomio 8,14-16)

 

Mi è sempre piaciuto il deserto.

Tu lo sai, Signore, che ogni volta che ho potuto, ci sono tornata.

Non si vede nulla di speciale.

Non si sente nulla di particolare.

Eppure c’è qualcosa che risplende nell’apparente “nulla”.⭐✨ Continua a leggere Tu mi vuoi felice

Sollevami e consacrami ancora!

«Prima di formarti nel grembo materno, ti conoscevo, prima che tu uscissi alla luce, ti avevo consacrato» (Geremia 1,5) 

Ripetimelo ancora Signore 

Dimmelo quando mi sembra che Tu non mi capisca.

Dimmelo quando Ti sento lontano e indifferente a me.

Dimmelo quando mi sembra di conoscermi meglio di Te, e ti spiego, ti spiego, ti spiego… Continua a leggere Sollevami e consacrami ancora!

Buonanotte Gesù

Buonanotte Gesù ❤
La stanchezza? C’è.
Il sonno? Arriverà.
I pensieri? Una valanga!
E Tu?
Che pensi?

Continua a leggere Buonanotte Gesù

Mio Signore, con questo vento, mi fermo un attimo con te

Mio Signore, c’è vento intorno a me.
Ma più il vento si alzerà,
più io mi fermerò ai tuoi piedi.
Appoggerò la valigia della mia vita, per terra.
Accanto a me.
E ti parlerò.
Ti pregherò di non abbandonare
niente di me
allo sballottare della bufera.
Ho i miei sogni.
Ho le mie speranze.
Ho i miei affetti.
Ho il mio paese.
Ho i miei familiari.
Ho i miei amici.
Ho i miei colleghi.

Continua a leggere Mio Signore, con questo vento, mi fermo un attimo con te

È notte.
È il momento della scelta, mio Signore: rimuginare o riposare.
È buio.
Ed io mi sento sballottata tra la mia angoscia e la mia fede.

Continua a leggere

Grazie Signore!

Grazie Signore perché i miei occhi che si aprono il mattino sono la prima carezza che tu mi fai 

Grazie Signore perché vedere, parlare, leggere, mangiare, ridere, respirare, camminare… sono il mio passeggiare con te nella giornata. 

Grazie Signore perché quando piango conti le mie lacrime per capire l’aiuto da darmi e quando rido tu lo fai insieme a me per alleggerire e divertire tutto il mondo! 

Grazie Signore perché tu mi scruti e mi conosci ed io, anche andando sulla luna o fermandomi ossessivamente nel più triste dei miei peccati, mai sarò da te abbandonato! 

Tu sei l’Amore.
Allora io respiro.
Chiudo gli occhi.
Sorrido.
E mi dico: “Dio c’è. Questo basta” 

22 settembre 2019 M.C.

Continua a leggere Grazie Signore!

ACCAREZZAMI SIGNORE E BUONANOTTE!

Signore, ci sono delle notti in cui vorrei dormire e risvegliarmi tra vent’anni.
Giusto il tempo di far passare la paura per quel che mi preoccupa del mattino dopo.
Vorrei superarlo indenne, senza viverlo.
Ma poi, penso: “Ma davvero davvero il mio Signore mi lascerà sola proprio domani?”
Io Signore la buona volontà ce la metto per addormentarmi tranquilla, ma tu accarezzami mentre dormo.
Così la notte andrà meglio. 

Signore, ci sono delle notti in cui non riesco ad addormentarmi per la gioia di quel che di bello mi è accaduto durante il giorno.
Sono notti in cui non penso a te ma a me, e non ho il tempo per ringraziarti.
Cioè Signore, mi spiego meglio: non è che non ho il tempo. E’ che proprio non ci penso. Sono talmente felice della vita mia che non ricordo che Tu sei in ogni gioia che ci capita fra le mani.
Allora stasera penso: “Puoi accettare un grazie enorme per tutte quelle volte che mi sono dimenticata la gratitudine fuori la porta di casa? Però tu mi hai accarezzato lo stesso, no?! Anche quando non ti pensavo!” 

Signore, ci sono delle notti in cui mi sembra di navigare a vista nella nebbia dell’indifferenza.
Anche nei tuoi confronti.
Lo ammetto.
Mi dispiace tanto dirlo.
Vorrei essere sempre al top della spiritualità, e invece …
Posso chiederti di accarezzarmi anche in quelle notti in cui ti metto su uno scaffale della mia anima e lì ti lascio? 

Signore, ci sono notti in cui tutto sembra andare “normale”. Ma che è poi questa normalità, se non un insieme di regali che tu mi sciorini ad ogni passo, compreso il battito del cuore mio?
E chi ci fa caso?
Io no Signore.
Ci sono delle notti in cui mi addormento dando per scontato tutto. Perfino che Tu mi sia accanto ad accarezzarmi la testa ogni notte, mentre dormo.
Ma tu non demordere. Continua ad accarezzarmi eh! 

Questa notte…
Domani notte…
E dopodomani pure!
Fino a quando, la vedrò questa mano in Paradiso e la riconoscerò dal tocco sulla mia testa. 

2 settembre 2019 M.C. Continua a leggere ACCAREZZAMI SIGNORE E BUONANOTTE!

ALZAMI SIGNORE! 

Alzami tu Signore questa mattina, che a volte è proprio difficile farlo.
Caccia via i pensieri che mi fanno sentire “sbagliata”.
Sbaglierò pure, ma non voglio sentirmi “sbagliata”.
Ho bisogno di volermi bene Signore.

Allontana da me i venti dell’insicurezza e della paura. Fammi approdare tra le tue braccia e cullami un po’ come fa il mare.
Non ti chiedo di appianare tutta la strada che ancora devo fare, ma ti imploro di darmi la mano. Ne ho bisogno Signore.

Illumina tanto tutto il bene e il bello che c’è intorno a me, facendomi sentire privilegiata ed amata. Solo se mi amerai tanto, io guarirò dalle mie angosce.
Ho tanto bisogno di sentirmi amata da Te Signore!

Non permettere che la mia anima venga ferita dalla mia esagerata sensibilità. Il mio mondo interiore è complicato e facilmente viene inghiottito dal buio. Tienimi Tu a galla e fammi ammirare la Luce che mi avvolge in ogni attimo.
Ho bisogno di sapere che ci sei Signore.

Amami.
Fa che io mi ami.
Portami ad amare tutto e tutti.

Alba del 31 agosto 2019, M.C.

Continua a leggere ALZAMI SIGNORE!