LE DITA CHE UNA VOLTA SI TOCCAVANO

Sulle dita di Adamo che non toccano le dita di Dio, è stato detto tanto.
Ma l’artista e teologo Marko Ivan Rupnik all’11° Incontro Nazionale di Architettura e Arte Sacra (ENAAS) in Brasile, l’ha spiegata in un modo che a me ha affascinato tanto.
Buona lettura per chi vorrà ❤

Continua a leggere LE DITA CHE UNA VOLTA SI TOCCAVANO

La differenza tra qualcosa di buono e qualcosa di grande è l’attenzione ai dettagli (Charles R. Swindoll)

Lo vedete quest’avanbraccio?
Lo riconoscete?
Ma certo!
E’ il famoso avanbraccio del Mosè di Michelangelo, una delle statue più conosciute al mondo.
Quando si entra nella Basilica di San Pietro in Vincoli, a Roma, l’istintivo sguardo va all’insieme della statua.
Vabbè, è normale: due metri e trentacinque centimetri di altezza non passano certo inosservati!
I particolari però potrebbero essere trascurati.
E non dovrebbero.
Perché sono loro a fare la differenza!

Continua a leggere La differenza tra qualcosa di buono e qualcosa di grande è l’attenzione ai dettagli (Charles R. Swindoll)