19 DICEMBRE NOVENA DI NATALE – giorno 4 –

CHE GIOIA! ????
Due donne col grembo pieno di vita.
Una vergine, l’altra anziana.
La loro maternità non era umanamente possibile.
Che gioia le sorprese di Dio! ????

Continua a leggere 19 DICEMBRE NOVENA DI NATALE – giorno 4 –

18 DICEMBRE NOVENA DI NATALE – giorno 3 –

NON SOLO A NATALE! ????
Io ti amo! ????
Che sia autunno o inverno,
che sia il 2 marzo o il 25 dicembre,
che sia tempo bello o tempo brutto,
io ti amo!
Io ti sono vicino! ????
Che tu ti accorga o no,
che tu mi guardi oppure no,
che tu sia nel bene o nel male,
io ti sono vicino!

Continua a leggere 18 DICEMBRE NOVENA DI NATALE – giorno 3 –

17 DICEMBRE NOVENA DI NATALE – giorno 2 –

GUARDAMI! ????
Sono un Bambino in braccio a te.
Sono la Tenerezza che cerca altra tenerezza.
Sono un neonato in attesa di abbracci! ❤
Sei la mia creatura bellissima.
Sei una particelle dell’essenza di Dio.
Sei una figlia in attesa di amore! ❤
Rilassati da tutte le insicurezze e guardami con i tuoi occhi di Cielo.
Puoi.
Ce li hai.
Guardami! ❤
Sono Colui che è diventato lacrima per la morte del suo amico Lazzaro.
Amavo lui come amo te.
Vuoi che non abbia anche per te voglia di resurrezione?
Guardami! ❤

Continua a leggere 17 DICEMBRE NOVENA DI NATALE – giorno 2 –

16 DICEMBRE NOVENA DI NATALE – giorno 1 –

FAMMI ESSERE UN REGALO! ????
Luce del mondo, vieni nelle mie pupille e fammi regalare sguardi scintillanti di Te ????
Parola di Dio, fammi parlare con amore in tutti gli angoli privi di speranza ????
Pane del Cielo, vieni sulla mia tavola natalizia e rendimi golosa di Dio ????
Gesù di Nazareth, abbracciami e fammi poi abbracciare il mondo come fossi Tu a farlo ????
Figlio tanto amato, raccontami che anche io lo sono e vinci ogni mia malinconia ????

Continua a leggere 16 DICEMBRE NOVENA DI NATALE – giorno 1 –

Il Cielo sopra di noi e quello dentro di noi

Parcheggio.
Sono le 7.50.
Guardo la foto che ho scattato poco prima.
L’ho preparata per farla vedere ai miei studenti della prima ora.????
Glielo chiederò.
Eccome se glielo chiederò
“Avete guardato il cielo mentre venivate a scuola? Lo avete sentito quello che vi stava dicendo?”????????
Riguardo affascinata anche la foto che ho scattato ieri sera, alla luna.
Ero in cucina quando quel riverbero rosa è entrato piacevolmente in casa! Subito ho spalancato la finestra e…oh!!!????
Esco dall’auto e sento quella mamma salutare con un lungo: “Ciaooo!!!”.
La guardo incuriosita.
Lei li saluta ma resta ferma lì, sul marciapiede, ad osservare con amore quelle due creature che si incamminano verso la scuola.
Sono le sue due creature????.
“Buongiorno professoressa!????
“Buongiorno signora! C’è il controllo del mattino?” le rispondo ridendo.☺

Continua a leggere Il Cielo sopra di noi e quello dentro di noi

“Dio c’è. Questo basta”

Grazie Signore perché i miei occhi che si aprono il mattino sono la prima carezza che tu mi fai ❤
Grazie Signore perché vedere, parlare, leggere, mangiare, ridere, respirare, camminare… sono il mio passeggiare con te nella giornata. ❤
Grazie Signore perché quando piango conti le mie lacrime per capire l’aiuto da darmi e quando rido tu lo fai insieme a me per alleggerire e divertire tutto il mondo! ❤

Continua a leggere “Dio c’è. Questo basta”

STO PER NASCERE

Sono qui, dentro di te.
Sento il tuo cuore battere.
Io ti ho vista, ancora informe, nel grembo di tua madre.
Ed ora sono io ad essere nel tuo.
Mi sto formando grazie al tuo nutrimento.
Sono eterno ma sto avendo un inizio dentro di te.
Io mi muovo in te e tu hai fede in me.
Quanto ti amo, madre mia!

Continua a leggere STO PER NASCERE

L’universo è più grande della nostra comprensione

“Non sono arrivato alla comprensione delle leggi fondamentali dell’universo attraverso la mia mente razionale.”
“Penso 99 volte e non trovo nulla. Smetto di pensare, nuoto in silenzio e la verità viene a me”.

Continua a leggere L’universo è più grande della nostra comprensione

8 dicembre: la festa di Dio che si diverte a confonderci

Signore, tu ci confondi sempre tutti ❤
Piacevolmente ci porti via dai nostri preconcetti e ci fai entrare nella tua mente.
Ironicamente ti diverti a nascondere i tuoi progetti ai sapienti e ti fermi a parlare con i piccoli.
Ti immagino ridere mentre senti il gran sacerdote Ruben dire a Gioacchino: “Tu non hai il diritto di bagnarti nella Piscina Probatica per primo, perché non hai fatto figli”.
Ruben sentenzia stupidaggini e tu benedici l’arrivo di Maria.
La gente bisbiglia di maledizioni divine e tu canti la gioia del concepimento di Tua madre.
Voglio ascoltarti anche io ❤
Sono pronta.
Intanto oggi ascolterò il mio angelo che mi rammenterà le tre regole della Tua volontà.
SII FELICE!????
NON AVER PAURA PERCHE’ DIO E’ INNAMORATO DI TE!????
ARRIVA LA VITA!????

Continua a leggere 8 dicembre: la festa di Dio che si diverte a confonderci

La poesia inedita di Alda Merini

Diceva Goethe: «Cos’altro è il genio se non quella forza creatrice da cui scaturiscono azioni ben accette a Dio e alla natura, e che proprio per questo hanno seguito e durata?»????
Sto leggendo “L’altra verità”, il diario personale dell’immensa Alda Merini sui suoi dieci anni in manicomio.
Una creatura geniale con il dono di scrivere parole creatrici di bene, anche quando aveva a disposizione solo l’inchiostro del dolore.
Lei si è fatta regalo per tutti noi, posando su carta la sua anima di santa e poeta (lei si diceva “poeta” e non “poetessa” ed io continuo volentieri sulla stessa sua linea evocativa).
Mi sento smisuratamente grata al Cielo per far nascere, ogni tanto, figlie “strane” ed incomprese dai più, perché possiedono quella mistica disposizione a valicare il piano della piatta superficialità, vedendo l’”oltre” che c’è in tutte le cose.
Alda è una di queste figlie.????
Investita dall’Alto con quell’energia divina che dona occhi nuovi e un cuore amante della Vita, tutto lei ha raccontato di ciò che incontrava.
Ed anche noi, fortunati lettori, è come se fossimo investiti dal suo stesso fuoco interiore, spesso chiamato ispirazione o creatività o illuminazione o (e questo è l’ultimo tassello che io più amo) profezia! ????
C’è un inedito di Alda Merini pubblicato nel quinto anniversario della morte (avvenuta a Milano il 1° novembre 2009, festa – guarda caso – di “Tutti i santi”), intitolato “Santi e poeti” e datato 2 dicembre 1948.
Alda ha solo 17 anni e se oggi lo possiamo leggere è solo perché una sua amica carissima, Marisa Tumicelli, un giorno che era nella soffitta di Alda, scorse dei fogli sparsi sul pavimento e del tutto dimenticati, come fossero un tesoro nascosto ai più.
Alda donò quei fogli ritrovati per caso alla sua amica Marisa che, per anni, li custodì come perle rare.
Poi li affidò a don Marco Campedelli, sacerdote veronese, burattinaio e liturgista, grande amico e confidente della Merini che, ne 2015, li fece conoscere a tutti noi attraverso una raccolta pubblicata in un libro di Scripta Editore (a cura di Roberto Fattore, Luca Bragaja, Marisa Tumicelli e, appunto, Marco Campedelli).
Dicevo: sto leggendo “L’altra verità”.????????
Ieri sera mi sono addormentata con alcune sue pagine tra le mie dita.
Stamattina volevo regalare a chi di voi, vorrà, la lettura di alcune righe sante di questa poeta.
Perché se tra terribili elettroshock, tra cinghie che la legavano per giorni ad un letto, tra puzzo di urina ed urla di terrore, lei è riuscita a guardare il mondo con sguardo di Cielo, allora c’è speranza per tutti noi!????
Buona lettura.????

Continua a leggere La poesia inedita di Alda Merini